Vai al contenuto

Benvenuti sul nostro Forum!

Accedi o Registrati per avere pieno accesso alla nostra community bianconera.

Edgar 74

Registrazione 18 feb 2010
Offline Ultima Attività Privato
***--

Discussioni che ho iniziato

Notts County: La Juventus E Un Favore Da Ricambiare

26 luglio 2019 - 17:45

https://www.ilpostic...tus-nottscounty

 

26 luglio 2019 - 12:14
La Juventus, il Notts County e un favore…di 116 anni fa da ricambiare: “Aiutateci ad avere maglie nuove!”

 

Il debito della Juventus nei confronti del Notts County non ha eguali. Se i bianconeri sono… bianconeri lo devono proprio alla squadra inglese. E ora che il club di Nottingham è in crisi e non ha maglie nuove, potrebbe essere arrivato il momento di contraccambiare! Ecco la proposta di una parlamentare inglese.

 
di Redazione Il Posticipo
 

bjl1-erciaeelnu-600x415.jpg?v=2019072611

 

Un favore è pur sempre un favore. E anche a distanza di anni, è sempre buona norma contraccambiare chi ha fatto qualcosa di buono per noi. Pazienza se è passato più di un secolo, il debito della Juventus nei confronti del Notts County non ha comunque eguali. Se i bianconeri sono…bianconeri lo devono proprio alla squadra inglese. La storia è celebre: nel 1903 la Juventus è alla ricerca di una maglia che non scolorisca, come succedeva invece alle divise rosa dell’epoca. John Savage, inglese membro del club, chiede aiuto a un suo amico in Inghilterra. E visto che l’amico è di Nottingham e tifa Notts County, spedisce a Torino le divise delle Magpies. Il resto, come si suol dire…è negli albi d’oro.

 

CRISI – Ora però potrebbe essere il momento di restituire il favore. Il Notts County non se la passa bene dal punto di vista economico. con un possibile cambio di proprietà che non si è materializzato. E le maglie per la nuova stagione sono ancora in magazzino. Finchè il club non le paga, non usciranno da lì. Una situazione scomoda, ma che ha avuto un’evoluzione a dir poco imprevista. Merito di Lilian Greenwood, membro del Parlamento, che ha deciso…di scrivere alla Juventus. Come 116 anni fa il Notts County ha fornito le maglie ai bianconeri, ora potrebbe essere il turno dei campioni d’Italia di spedire un bel pacco di divise…black and white alla squadra che nel 2011, proprio per il legame storico tra i club, ha inaugurato lo Stadium.

 

AFFINITÁ – La parlamentare inglese lo spiega al Nottinghamshire Live: “Da quando il Notts County ha dato alla Juventus le strisce bianconere nel 1903, c’è sempre stata un’affinità storica tra i due club. Con la crisi che sta colpendo il Notts County, e visto che i giocatori sono costretti a indossare le maglie vecchie, scrivere alla Juventus per vedere se possono darci una mano è sembrata una buona idea. Sarebbe un gesto splendido se, 116 anni dopo, i bianconeri potessero restituire il favore e aiutare il Notts County ad avere maglie nuove per la prossima stagione. E chiedere non costa nulla”. Chissà se alla fine i campioni d’Italia saranno in grado di aiutare i loro…colleghi bianconeri. Sarebbe una bellissima storia da raccontare…per i prossimi 116 anni!

Ciao Gianfranco

08 aprile 2019 - 08:44

E' morto Gianfranco Leoncini

 

https://www.torinoto...i-Chivasso.html

 

 

Addio a Gianfranco Leoncini, campione d'Italia con la Juventus

 

Aveva 79 anni

 

torino-juventus-gianfranco-leoncini-2.jp

 

 

Il calcio italiano e la Juventus piangono la morte di Gianfranco Leoncini, difensore e centrocampista a cavallo tra la fine degli anni ’50 e la prima metà degli anni ’70.

Aveva 79 anni e da tempo era ricoverato all’ospedale di Chivasso, dove è morto nel pomeriggio di ieri, venerdì 5 aprile 2019.

Originario di Piani Poggio Fidoni, a Rieti, Leoncini aveva iniziato la sua carriera proprio nella Juventus, nel 1958, vincendo tre Coppe Italia (1958-59, 1959-60, 1964-64) e altrettanti scudetti (1959-60, 1960-61, 1966-67) e segnando 21 reti in 289 presenze.

 

Dopo dodici anni in bianconero, il passaggio all’Atalanta, dove ha giocato nel biennio 1970-72 e poi nella stagione 1973-74, per un totale di 94 presenze e una rete. In mezzo, una parentesi di un anno al Mantova, con 28 presenze e nessuna rete messa a segno.

 

Leoncini vanta anche due presenze in Nazionale maggiore: una in amichevole con l’Argentina, vinta 3-0 al Comunale di Torino; l’altra ai Mondiali di Inghilterra del 1966, nella sfida persa 1-0 con l’allora Urss.

Dopo aver appeso gli scarpini al chiodo, aveva intrapreso la carriera di allenatore, prima come vice e poi come “numero uno”, all’Atalanta, tra il 1975 e il 1976, riuscendo a salvare la “Dea” da una retrocessione in serie C. 

Negli anni Ottanta aveva contratto una forma di leucemia dalla quale era riuscito a guarire.

 

Anche la Juventus, sul proprio sito, lo ricorda: “Mediano instancabile e duttile, tanto da venire più volte schierato come difensore esterno, sapeva anche colpire in avanti. La sua maglia è esposta allo Juventus Museum a ricordare le sue 12 stagioni a Torino. La Juventus ricorda con infinito affetto il grande “Leo” e si stringe al dolore della sua famiglia, cui vanno le più sentite condoglianze da parte della società e di tutti i tifosi”.