Vai al contenuto

Benvenuti sul nostro Forum!

Accedi o Registrati per avere pieno accesso alla nostra community bianconera.

Foto
- - - - -

Nasce Il 'gol Alla Del Piero', Di S. Bianchi


  • Per cortesia connettiti per rispondere
28 risposte a questa discussione

#1 paola

paola

    Kapa

  • Amministratore
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 144986 messaggi
  • Sesso:Femmina

Inviato 18 settembre 2019 - 14:53

Nasce il 'gol alla Del Piero'

 

DELPIERO(2).jpg

 

 

di S. Bianchi

 

Il 18 settembre 1994, al San Paolo, agli ordini di Collina si gioca Napoli - Juventus. Al trentaduesimo, Juve in vantaggio: rete di Ravanelli. Al settantaduesimo, dopo un tentativo di percussione di Conte, Del Piero recupera il pallone al vertice destro dell’area, si libera di un paio di avversari accentrandosi e lascia partire un tiro a giro che beffa l’incolpevole portiere Taglialatela. Non male per un ragazzino non ancora ventenne, alle prime partite giocate dal primo minuto ed ancora considerato la riserva di un certo Roby Baggio.

Non è ancora quello che diverrà il “gol alla Del Piero", ma ne contiene i germi: Ale si libera del difensore, si accentra, effettua un tiro a giro col pallone che s’insacca sul secondo palo, mentre il portiere, invano, protende le mani. Le differenze con quello che diverrà un “cult” sono costituite dal fatto che l’azione non è preparata nel modo che diverrà tipico, il tiro a giro non parte proprio dalla “mattonella” di Del Piero e non s'insacca all'incrocio dei pali.

Le dediche, nel calcio, sono merce rara: c’è la “Zona Cesarini”, la “Punzione alla Roberto Carlos”, la “Ruleta di Zidane” e il “Gol alla Del Piero”: pochi altri calciatori hanno il proprio nome legato a un tipo di giocata. Far gol con un tiro a giro sul secondo palo, da una zona vicina all’incrocio dell’area di rigore viene definito, appunto “Gol alla Del Piero”. Com’è nato? Il proto-tipo, inteso in senso letterale di “proto” più “tipo”, cioè il primo esemplare di tale segnatura, come detto, risale al 18 settembre 1994. Per la replica occorre attendere tre mesi: è l’11 dicembre e la gara è Lazio - Juventus, che si chiuderà con un pirotecnico quattro a tre per noi. Alessandro, dopo aver segnato l’uno a uno del momentaneo pareggio con un’agilità incredibile, al settantasettesimo riceve il pallone: nel controllarlo ha già saltato l’avversario, ne attende il ritorno, si libera e calcia. Stavolta il pallone si infila regolarmente all’incrocio dei pali... però il tiro avviene da dentro l’area.

Ecco che si arriva all’archetipo, al vero e proprio modello del gol che porta il nome di Del Piero: la gara è Borussia Dortmund - Juventus del 13 settembre 1995. Al Westfalenstadion non è ancora trascorso un minuto che i giallo-neri sono già in vantaggio con la rete dell’ex, Andreas Möller, ma già all’undicesimo la Juve agguanta il pari con Padovano, imbeccato da proprio da Ale. Al trentaseiesimo, da Jugovic a Paulo Sousa, lancio millimetrico del portoghese, con Alessandro che, tra l’out di sinistra e il lato corto dell’area, all’altezza del dischetto del rigore recupera il pallone, punta Kohler, se ne libera con una finta sinistra-destra per poi calciare da appena fuori del vertice dell’area. Ecco il “Gol alla Del Piero”, che a Dortmund si è perfezionato in tutto il suo splendore e con tutti quanti i particolari che lo contraddistinguo: ricezione del pallone con uno stop perfetto immediatamente fuori dal vertice destro dell’area, doppia finta a liberare il destro, tiro di interno destro col pallone accarezzato da tutto l’interno-piede, parabola a rientrare ed a scendere che si infila all’incrocio dei pali alla sinistra del portiere. Vi ricordo il risultato, anche se, probabilmente, non servirebbe: Conte chiuse quella gara sul tre a uno.

Del Piero si ripete a Bucarest con lo Steaua (tre a zero, 27 settembre 1995) e poi a Torino col Glasgow Rangers (quattro a uno, 18 ottobre 1995): tre “Gol alla Del Piero in poco più di un mese. I difensori e portieri ormai lo conoscono, sanno che Del Piero con la palla al piede, specie in quella posizione, è un pericolo pubblico. Tutti lo sanno e tutti si aspettano la prodezza. Come dice Di Livio: “Ne fece diversi belli, straordinari… era diventata veramente la mattonella come si avvicinava in quella posizione comunque c’era un po’ la sensazione che lui potesse fare il tiro ad effetto imparabile per i portieri”. Infatti non si ferma, replica la giocata tante altre volte, come a Torino col Verona (3-2, 15 dicembre 1996), col Milan (4-1, 28 marzo 1998), con l’Artmedia Bratislava (4-0, 13 agosto 2008), lo Strum Graz (1-0, 26 Agosto 2010) e con la Roma (3-0, 24 gennaio 2012), ma chissà quanti altri ne ho dimenticati.

Così, il nostro amato campione, oltre ai titoli che ci ha regalato, è passato alla storia del calcio anche per questa perla di cui detiene il copyright, su cui ha scolpito marchio di fabbrica, come a suo tempo è avvenuto per “il doppio passo alla Biavati” o per la “finta alla Cruijff”. Forse, pur considerando i nuovi materiali di cui erano costituiti i palloni e a parte l’abilità nell’effettuare tutta la sequenza del gesto tecnico, un'importante porzione del merito per l’attribuzione del “Gol alla Del Piero” sta nella concentrazione temporale, quel famoso periodo di poco più di un mese in cui Alessandro faceva gol solo in questa maniera. Grazie, Ale!

 

http://www.giulemani...lio.asp?id=5762

 



#2 Zap Brannigan

Zap Brannigan

    Occasionale

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11590 messaggi
  • Sesso:Maschio
  • Luogo:Terra
  • Interessi:#Normalizzati #J4P

Inviato 18 settembre 2019 - 14:58

E beh....

#3 marcolanc

marcolanc

    Squadrista, Rancoroso, Ultrą, Tifoso di Serie C

  • Coordinatore
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 39275 messaggi
  • Sesso:Maschio
  • Luogo:Bourgogne

Inviato 18 settembre 2019 - 16:39

Che bei ricordi... sarebbe bello che oggi Cristiano ne segnasse uno uguale, per celebrarlo nel modo migliore. :D

#4 Manuju

Manuju

    Gaetano Scirea unico grande vero juventino. LA LEGGENDA

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20461 messaggi
  • Sesso:Maschio
  • Luogo:Chatelineau
  • Interessi:DIFENDERE LA JUVE DAI LURIDI CHE LA INFANGANO

Inviato 18 settembre 2019 - 16:48

Miiii Alex...
Il calcio è Alex.

#5 andrea

andrea

    Prima Squadra

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5176 messaggi
  • Sesso:Maschio
  • Luogo:CAGLIARI
  • Interessi:sport musica cinema Juventus e....medicina...fisiatria ortopedica

Inviato 18 settembre 2019 - 18:49

Grande Alex...il nostro vero capitano

#6 Edgar 74

Edgar 74

    capitano

  • Moderatori
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 64219 messaggi
  • Sesso:Maschio
  • Luogo:Nampara, Cornovaglia

Inviato 18 settembre 2019 - 18:51

Senza quel maledetto infortunio chissà cosa avremmo visto di più di quel che già ha fatto...



#7 gildo75

gildo75

    Prima Squadra

  • Coordinatore
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 30798 messaggi
  • Sesso:Maschio

Inviato 18 settembre 2019 - 19:00

Solo una precisazione: nei miei ricordi i gol alla Steaua fu a Torino. Uno stop delizioso di un pallone che cadeva a candela da notevole altezza, una/due finte brevi ai danni del difensore e tiro a giro che acquista bellezza scenografica grazie al portiere che si protende fin quasi a toccarla nei pressi dell'incrocio.

Ora vado a rinfrescarmi la memoria su youtube. Prima volevo far notate che oggi come nel 1995 il viaggio parte il 18 settembre.

#8 paola

paola

    Kapa

  • Amministratore
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 144986 messaggi
  • Sesso:Femmina

Inviato 18 settembre 2019 - 19:02

Solo una precisazione: nei miei ricordi i gol alla Steaua fu a Torino. Uno stop delizioso di un pallone che cadeva a candela da notevole altezza, una/due finte brevi ai danni del difensore e tiro a giro che acquista bellezza scenografica grazie al portiere che si protende fin quasi a toccarla nei pressi dell'incrocio.

Ora vado a rinfrescarmi la memoria su youtube. Prima volevo far notate che oggi come nel 1995 il viaggio parte il 18 settembre.

 

:snow:



#9 Manuju

Manuju

    Gaetano Scirea unico grande vero juventino. LA LEGGENDA

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20461 messaggi
  • Sesso:Maschio
  • Luogo:Chatelineau
  • Interessi:DIFENDERE LA JUVE DAI LURIDI CHE LA INFANGANO

Inviato 18 settembre 2019 - 19:09

Senza quel maledetto infortunio chissà cosa avremmo visto di più di quel che già ha fatto...

Già così lo definisco il più grande giocatore italiano di sempre. Senza quell'inforunio...forse sarebbe stato tra i primi 5 al mondo di sempre?

Parere mio e del tutto personale.

#10 Whyborn

Whyborn

    Solo le cose serie hanno il diritto di essere trattate come tali

  • Moderatori
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 17624 messaggi
  • Sesso:Maschio
  • Luogo:L'altro ramo del lago di Como

Inviato 18 settembre 2019 - 19:14

Bel pezzo Stefano, bei ricordi, soprattutto la partita col gol di Del Piero al Borussia la ricordo come la consacrazione di Pinturicchio, forse il suo più bel gol, anche più di quello contro la Fiorentina.

 

P.S. io aggiungerei per la cronaca il gol alla Van Basten e lo scorpione alla Higuita (non è un piatto tipico indonesiano, ndr. asd: )



#11 Whyborn

Whyborn

    Solo le cose serie hanno il diritto di essere trattate come tali

  • Moderatori
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 17624 messaggi
  • Sesso:Maschio
  • Luogo:L'altro ramo del lago di Como

Inviato 18 settembre 2019 - 19:19

Senza quel maledetto infortunio chissà cosa avremmo visto di più di quel che già ha fatto...

 

Io ero tra quelli che pensavano che tutto quello che ha fatto dopo era irrimediabilmente condizionato dall'infortunio di Udine, per me non fu più lo stesso, una cosa simile alla teoria che vuole che Paul McCartney sia morto e sostituito da un sosia… na cosa del genere :caffe2:



#12 iena

iena

    Prima Squadra

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10480 messaggi
  • Sesso:Maschio

Inviato 18 settembre 2019 - 19:34

 
Io ero tra quelli che pensavano che tutto quello che ha fatto dopo era irrimediabilmente condizionato dall'infortunio di Udine, per me non fu più lo stesso, una cosa simile alla teoria che vuole che Paul McCartney sia morto e sostituito da un sosia na cosa del genere :caffe2:


rotfl:
Concordo ma qualcosa ha fatto anche dopo.

#13 gala

gala

    BE RESILIENT , BE WINNER

  • Coordinatore
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 40939 messaggi
  • Sesso:Maschio
  • Interessi:CORRO , ERGO SUM

Inviato 18 settembre 2019 - 19:36

Già così lo definisco il più grande giocatore italiano di sempre. Senza quell'inforunio...forse sarebbe stato tra i primi 5 al mondo di sempre?

Parere mio e del tutto personale.

Baggio per me gli fu superiore
Senza infortunio chissà, perché quel mMedetto infortunio lo ha sicuramente limitato nee giocate

#14 vivamontero

vivamontero

    Prima Squadra

  • Redattori
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6846 messaggi
  • Sesso:Maschio

Inviato 18 settembre 2019 - 19:48

Senza quel maledetto infortunio chissà cosa avremmo visto di più di quel che già ha fatto...

  
Fino a Udine fuoriclasse assoluto, superiore anche a Ronaldo dell'inter, nettamente il più forte italiano che io abbia mai visto, anche di Baggio. Dopo Udine buon campione, non di più.Secondo me. Senza l'infortunio credo avremmo visto per altri dieci anni il più grande giocatore italiano di sempre e che avrebbe portato a casa qualche pallone d'oro.

Solo una precisazione: nei miei ricordi i gol alla Steaua fu a Torino. Uno stop delizioso di un pallone che cadeva a candela da notevole altezza, una/due finte brevi ai danni del difensore e tiro a giro che acquista bellezza scenografica grazie al portiere che si protende fin quasi a toccarla nei pressi dell'incrocio.

Ora vado a rinfrescarmi la memoria su youtube. Prima volevo far notate che oggi come nel 1995 il viaggio parte il 18 settembre.

Era a Torino di sicuro, penso che ho rivisto la videocassetta della partita almeno una ventina di volte, e ce l'ho ancora. Ricordo che capello lo paragonò a van basten, e in particolare a un gol che il milanista aveva fatto a Pescara, per come stoppò quel pallone e per la combinazione efficacia-naturalezza-semplicità del gesto. Ricordo che in diretta si intravide perché il regista fece il solito improvvido cambio di telecamera.

#15 Edgar 74

Edgar 74

    capitano

  • Moderatori
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 64219 messaggi
  • Sesso:Maschio
  • Luogo:Nampara, Cornovaglia

Inviato 18 settembre 2019 - 19:54

Già così lo definisco il più grande giocatore italiano di sempre. Senza quell'inforunio...forse sarebbe stato tra i primi 5 al mondo di sempre?

Parere mio e del tutto personale.


Parere anche mio.




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi