Vai al contenuto

Benvenuti sul nostro Forum!

Accedi o Registrati per avere pieno accesso alla nostra community bianconera.

Foto
- - - - -

La Solita Settimana Pallonara Italiana ... Redazione


  • Per cortesia connettiti per rispondere
15 risposte a questa discussione

#1 paola

paola

    Kapa

  • Amministratore
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 137375 messaggi
  • Sesso:Femmina

Inviato 25 gennaio 2019 - 11:04

La solita settimana pallonara italiana ...

 

faccina(0).png

 

di Redazione

 

Una settimana, quella appena trascorsa, ricca di momenti e situazioni su cui riflettere.

Se ne parlava da qualche giorno, ieri è arrivata l’ufficialità, con la pubblicazione di un post su Twitter dello stesso protagonista, Enrico Varriale, che così scrive:
“Il CdA della RAI su proposta di @AuroBulbarelli mi ha nominato Vice Direttore di @RaiSport . Ringrazio i tanti che mi stanno inviando complimenti e auguri e anche quelli a cui questa notizia non fa troppo piacere. Prometto a tutti il massimo impegno per non deludere nessuno.” 
Il giornalista Rai, al centro da tempo di polemiche legate ai suoi tweet da tifoso del Napoli, che spesso hanno coinvolto anche i suoi colleghi, viene promosso.
La scelta se seguire il calcio in Rai rimane comunque personale nonostante l’imposizione di canone. 
(LINK)

Il capitolo “discriminazione” si arricchisce di un nuovo episodio. Su Libero del 23 gennaio, Giuliano Zulincondanna nel suo articolo “Il razzismo al contrario”, i cori che al 55’ di Juve-Chievo i tifosi bianconeri hanno urlato contro Meggiorini chem due anni fa, ha perso la mamma.
Inquadriamo il momento della partita: a gioco fermo, mentre Chiellini va verso il fondo a recuperare la palla uscita in out, Meggiorini gli entra apposta sul piede pestandolo e facendolo cadere con l’arbitro che lo reguardisce verbalmente. In quel momento la curva grida “Meggiorini figlio di p…”.
Premettendo che condanniamo senza scusanti questo genere di cori, facciamo presente che insulti pesanti a madri, mogli, sorelle ne sento negli stadi da 40 anni e ci chiediamo come mai Zulin se ne accorge solo oggi, dopo la super squalifica di San Siro per cori razzisti. Dov'era negli ultimi 33 anni? Dov'era quando veniva insultata la memoria dei martiri dell'Heysel o quella di Scirea? 
E’ evidente il pretesto di trovare consenso usando l'antijuvenismo. Se avesse dato un taglio più generalizzato, con più esempi, l'articolo avrebbe avuto senso in mezzo alla ipocrisia galoppante.
La solita occasione persa.
(LINK)

Fabio Caressa, giornalista e direttore di Sky Sport, torna a parlare di Juventus e di un episodio risalente ai tempi di calciopoli alla Bocconi di Milano: “La dirigenza della Juventus telefonò all’allora amministratore delegato di Sky per chiedere la testa mia e di Beppe Bergomi. È stata una pagina molto brutta e io sono stato testimone di quello che accadeva. Nell’intervista a fine gara, dichiarò che gli episodi non erano importanti”. 
Evidentemente Caressa non ha nulla di più avvincente da proporre se non la solita cantilena che orami è diventato il suo biglietto da visita da mostrare nelle occasioni importanti. Non ci sembra che abbia subito conseguenze, visto che da allora è sempre presente in Sky e spesso è al commento delle partite della Juve. Quella telefonata, semmai ci fosse stata e semmai i contenuti fossero quelli esposti dal giornalista, non ha sortito il minimo effetto.
Quella ricordata da Caressa è una situazione che si ripete spesso: i giocatori in campo protestano poco e in modo composto su singoli episodi. Finita la partita vengono imbeccati e incominciano la lagna sapendo che cosi vengono coperti errori e inadeguatezze proprie e della squadra. Anche in quel caso, dopo Bologna – Juventus (0-1) del 12 aprile 2004, a Cipriani venne chiesto conto di due presunti rigori non concessi ai patroni di casa innescando le solite polemiche.
(LINK)

Voglio anche ricordare una delle tante uscite di De Laurentiis che, in questo caso ha parlato del Frosinone in questi termini: "Che ci fa il Frosinone in Serie A? Non attira spettatori, né interessi, né emittenti nel campionato. Arriva in A, non cerca di competere e torna indietro. Se non possono competere, se finiscono ultimi, dovrebbero pagare una multa e non dovrebbero ricevere denaro".
Immediata però arriva la risposta di Stirpe“Nella vita serve rispetto e io non ne vedo. Lo sport deve insegnare il rispetto per gli avversari. Queste dichiarazioni si commentano da sole e le rispedisco al mittente. Arrivano parole da parte di persone che non hanno vinto niente e mi sembra anche velleitario. Abbiamo il progetto di crescere in modo sano e attraverso i nostri mezzi. Noi mettiamo i soldi nel calcio e non li prendiamo, siamo stati capaci di realizzare uno stadio mentre altri che hanno risorse ben più importanti delle nostre non hanno regalato alla città un’infrastruttura del genere".
Il paradosso della situazione è che De Laurentiis tratta il Frosinone in Italia come il Napoli rischia di essere trattato in Europa tra qualche anno, dove l’appel economico inferiore del suo club, potrebbe tenerlo fuori dal giro che conta.
(LINK)

Domani a San Siro i tifosi del Napoli potranno accedere senza limitazioni per assistere alla partita con il Milan, nonostante gli incidenti seguiti a Inter – Napoli dello scorso 26 dicembre, dove ha perso la vita il tifoso interista Belardinelli.
Ci domandiamo, retoricamente: a quante altre tifoserie sarebbe stata concessa la trasferta senza limitazioni dopo che, nello sviluppo dell’inchiesta, è stato accertato un regolamento di conti tra tifoserie e non un agguato a quella del Napoli come ipotizzato inizialmente?
(LINK)

Nell’ipocrisia del calcio italiano che, anziché cambiare rotta iniziando ad educare il popolo dei tifosi, continua a vivacchiare sfruttando l’antijuventinismo, rivolgiamo il solito appello: datevi una regolata! 

 

http://www.giulemani...lio.asp?id=5577

 



grazie a tutto il forum...

l'articolo è stato confezionato con i vostri interventi  :)



#2 gustavo

gustavo

    Prima Squadra

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 27562 messaggi
  • Sesso:Maschio

Inviato 25 gennaio 2019 - 11:13

Permettetemi di aggiungere :

Gianluca Rocchi arbitro di Napoli - Lazio (2-1)

per i due grotteschi gialli e poi rosso ad Acerbi

non è stato nè impiccato e manco ghigliottinato .

 

Anzi è stato promosso a tenente colonello della asd: Cavalleria Borbonica .

 

A differenza di Daniele Orsato a MI .... :facepalm:

.. a differenza di Sandrino Mzzoleni a MI .... :facepalm:

.... a differenza di Luca Banti a Gedda ............ :facepalm:



" Che differenza passa tra un convinto e un ingannato ?

   Nessuna , se è stato ben ingannato " .



#3 iena

iena

    Prima Squadra

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8727 messaggi
  • Sesso:Maschio

Inviato 25 gennaio 2019 - 12:44

ipocrisia sicuramente. Nel primo caso anche qualcosa di peggio...



#4 paola

paola

    Kapa

  • Amministratore
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 137375 messaggi
  • Sesso:Femmina

Inviato 25 gennaio 2019 - 13:35

ipocrisia sicuramente. Nel primo caso anche qualcosa di peggio...

 

ma non possiamo scriverlo...

 

sono schifata



#5 SHOVELHEAD

SHOVELHEAD

    HD

  • Redattori
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4017 messaggi
  • Sesso:Maschio
  • Interessi:Tanti: ora che sono in pensione, spero di aver tempo per tutti.

Inviato 26 gennaio 2019 - 10:01

A un certo Matteo, si attribuisce quanto segue. E quanto segue, almeno in un Paese prevalentemente cattolico (per ora) come il nostro, dovrebbe avere un certo peso. Invece, quel testa di caz.. ehm, volevo dire, Varriale, viene premiato. In effetti lui non si può dire che sia un ipocrita, anzi. Alla faccia del Servizio Pubblico a pagamento obbligatorio.

 

Sentite che scriveva Quel Matteo:

 

1 Allora Gesù parlò alle turbe e ai suoi discepoli,
2 dicendo: Gli scribi e i Farisei seggono sulla cattedra di Mosè.
3 Fate dunque ed osservate tutte le cose che vi diranno, ma non fate secondo le opere loro; perché dicono e non fanno.
4 Difatti, legano de’ pesi gravi e li mettono sulle spalle della gente; ma loro non li voglion muovere neppur col dito.
5 Tutte le loro opere le fanno per essere osservati dagli uomini; difatti allargano le lor filatterie ed allungano le frange de’ mantelli;
6 ed amano i primi posti ne’ conviti e i primi seggi nelle sinagoghe
7 e i saluti nelle piazze e d’esser chiamati dalla gente: "Maestro!"
8 Ma voi non vi fate chiamar "Maestro", perché uno solo è il vostro maestro, e voi siete tutti fratelli.
9 E non chiamate alcuno sulla terra vostro padre, perché uno solo è il Padre vostro, quello che è ne’ cieli.
10 E non vi fate chiamar guide, perché una sola è la vostra guida, il Cristo:
11 ma il maggiore fra voi sia vostro servitore.
12 Chiunque s’innalzerà sarà abbassato, e chiunque si abbasserà sarà innalzato.
13 Ma guai a voi, scribi e Farisei ipocriti, perché serrate il regno de’ cieli dinanzi alla gente; poiché, né vi entrate voi, né lasciate entrare quelli che cercano di entrare.
14 Guai a voi, scribi e Farisei ipocriti, perché divorate le case delle vedove, e fate per apparenza lunghe orazioni; perciò riceverete maggior condanna.
15 Guai a voi, scribi e Farisei ipocriti, perché scorrete mare e terra per fare un proselito; e fatto che sia, lo rendete figliuol della geenna il doppio di voi.
16 Guai a voi, guide cieche, che dite: Se uno giura per il tempio, non è nulla; ma se giura per l’oro del tempio, resta obbligato.
17 Stolti e ciechi, poiché qual è maggiore: l’oro, o il tempio che santifica l’oro?
18 E se uno, voi dite, giura per l’altare, non è nulla; ma se giura per l’offerta che c’è sopra, resta obbligato.
19 Ciechi, poiché qual è maggiore: l’offerta, o l’altare che santifica l’offerta?
20 Chi dunque giura per l’altare, giura per esso e per tutto quel che c’è sopra;
21 e chi giura per il tempio, giura per esso e per Colui che l’abita;
22 e chi giura per il cielo, giura per il trono di Dio e per Colui che vi siede sopra.
23 Guai a voi, scribi e Farisei ipocriti, perché pagate la decima della menta e dell’aneto e del comino, e trascurate le cose più gravi della legge: il giudicio, e la misericordia, e la fede. Queste son le cose che bisognava fare, senza tralasciar le altre.
24 Guide cieche, che colate il moscerino e inghiottite il cammello.
25 Guai a voi, scribi e Farisei ipocriti, perché nettate il di fuori del calice e del piatto, mentre dentro son pieni di rapina e d’intemperanza.
26 Fariseo cieco, netta prima il di dentro del calice e del piatto, affinché anche il di fuori diventi netto.
27 Guai a voi, scribi e Farisei ipocriti, perché siete simili a sepolcri imbiancati, che appaion belli di fuori, ma dentro son pieni d’ossa di morti e d’ogni immondizia.
28 Così anche voi, di fuori apparite giusti alla gente; ma dentro siete pieni d’ipocrisia e d’iniquità.
29 Guai a voi, scribi e Farisei ipocriti, perché edificate i sepolcri ai profeti, e adornate le tombe de’ giusti e dite:
30 Se fossimo stati ai dì de’ nostri padri, non saremmo stati loro complici nello spargere il sangue dei profeti!
31 Talché voi testimoniate contro voi stessi, che siete figliuoli di coloro che uccisero i profeti.
32 E voi, colmate pure la misura dei vostri padri!
33 Serpenti, razza di vipere, come scamperete al giudizio della geenna?
34 Perciò, ecco, io vi mando de’ profeti e de’ savî e degli scribi; di questi, alcuni ne ucciderete e metterete in croce; altri ne flagellerete nelle vostre sinagoghe e li perseguiterete di città in città,
35 affinché venga su voi tutto il sangue giusto sparso sulla terra, dal sangue del giusto Abele, fino al sangue di Zaccaria, figliuol di Barachia, che voi uccideste fra il tempio e l’altare.
36 Io vi dico in verità che tutte queste cose verranno su questa generazione.
37 Gerusalemme, Gerusalemme, che uccidi i profeti e lapidi quelli che ti sono mandati, quante volte ho voluto raccogliere i tuoi figliuoli, come la gallina raccoglie i suoi pulcini sotto le ali; e voi non avete voluto!
38 Ecco, la vostra casa sta per esservi lasciata deserta.
39 Poiché vi dico che d’ora innanzi non mi vedrete più, finché diciate: Benedetto colui che viene nel nome del Signore!



#6 vilostra

vilostra

    Rancoroso serie C

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5376 messaggi
  • Sesso:Maschio
  • Luogo:abruzzo

Inviato 26 gennaio 2019 - 17:45

Nulla di nuovo sotto il sole. Di Varriale non ce ne pò fregà de meno, ormai in RAI il calcio non lo si vede più.



#7 Combi73

Combi73

    Prima Squadra

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12640 messaggi
  • Sesso:Maschio

Inviato 27 gennaio 2019 - 12:26

Variale = Maiale
Pistocchi = Nano da giardino
Caressa/Bergoni = Olindo e Rosa
Zazzaroni = 0 neuroni

E si potrebbe proseguire

#8 tornadojuve

tornadojuve

    Prima Squadra

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1751 messaggi

Inviato 28 gennaio 2019 - 21:29

La solita settimana pallonara italiana ...

 

faccina(0).png

 

di Redazione

 

Una settimana, quella appena trascorsa, ricca di momenti e situazioni su cui riflettere.

Se ne parlava da qualche giorno, ieri è arrivata l’ufficialità, con la pubblicazione di un post su Twitter dello stesso protagonista, Enrico Varriale, che così scrive:
“Il CdA della RAI su proposta di @AuroBulbarelli mi ha nominato Vice Direttore di @RaiSport . Ringrazio i tanti che mi stanno inviando complimenti e auguri e anche quelli a cui questa notizia non fa troppo piacere. Prometto a tutti il massimo impegno per non deludere nessuno.” 
Il giornalista Rai, al centro da tempo di polemiche legate ai suoi tweet da tifoso del Napoli, che spesso hanno coinvolto anche i suoi colleghi, viene promosso.
La scelta se seguire il calcio in Rai rimane comunque personale nonostante l’imposizione di canone. 
(LINK)

Il capitolo “discriminazione” si arricchisce di un nuovo episodio. Su Libero del 23 gennaio, Giuliano Zulincondanna nel suo articolo “Il razzismo al contrario”, i cori che al 55’ di Juve-Chievo i tifosi bianconeri hanno urlato contro Meggiorini chem due anni fa, ha perso la mamma.
Inquadriamo il momento della partita: a gioco fermo, mentre Chiellini va verso il fondo a recuperare la palla uscita in out, Meggiorini gli entra apposta sul piede pestandolo e facendolo cadere con l’arbitro che lo reguardisce verbalmente. In quel momento la curva grida “Meggiorini figlio di p…”.
Premettendo che condanniamo senza scusanti questo genere di cori, facciamo presente che insulti pesanti a madri, mogli, sorelle ne sento negli stadi da 40 anni e ci chiediamo come mai Zulin se ne accorge solo oggi, dopo la super squalifica di San Siro per cori razzisti. Dov'era negli ultimi 33 anni? Dov'era quando veniva insultata la memoria dei martiri dell'Heysel o quella di Scirea? 
E’ evidente il pretesto di trovare consenso usando l'antijuvenismo. Se avesse dato un taglio più generalizzato, con più esempi, l'articolo avrebbe avuto senso in mezzo alla ipocrisia galoppante.
La solita occasione persa.
(LINK)

Fabio Caressa, giornalista e direttore di Sky Sport, torna a parlare di Juventus e di un episodio risalente ai tempi di calciopoli alla Bocconi di Milano: “La dirigenza della Juventus telefonò all’allora amministratore delegato di Sky per chiedere la testa mia e di Beppe Bergomi. È stata una pagina molto brutta e io sono stato testimone di quello che accadeva. Nell’intervista a fine gara, dichiarò che gli episodi non erano importanti”. 
Evidentemente Caressa non ha nulla di più avvincente da proporre se non la solita cantilena che orami è diventato il suo biglietto da visita da mostrare nelle occasioni importanti. Non ci sembra che abbia subito conseguenze, visto che da allora è sempre presente in Sky e spesso è al commento delle partite della Juve. Quella telefonata, semmai ci fosse stata e semmai i contenuti fossero quelli esposti dal giornalista, non ha sortito il minimo effetto.
Quella ricordata da Caressa è una situazione che si ripete spesso: i giocatori in campo protestano poco e in modo composto su singoli episodi. Finita la partita vengono imbeccati e incominciano la lagna sapendo che cosi vengono coperti errori e inadeguatezze proprie e della squadra. Anche in quel caso, dopo Bologna – Juventus (0-1) del 12 aprile 2004, a Cipriani venne chiesto conto di due presunti rigori non concessi ai patroni di casa innescando le solite polemiche.
(LINK)

Voglio anche ricordare una delle tante uscite di De Laurentiis che, in questo caso ha parlato del Frosinone in questi termini: "Che ci fa il Frosinone in Serie A? Non attira spettatori, né interessi, né emittenti nel campionato. Arriva in A, non cerca di competere e torna indietro. Se non possono competere, se finiscono ultimi, dovrebbero pagare una multa e non dovrebbero ricevere denaro".
Immediata però arriva la risposta di Stirpe“Nella vita serve rispetto e io non ne vedo. Lo sport deve insegnare il rispetto per gli avversari. Queste dichiarazioni si commentano da sole e le rispedisco al mittente. Arrivano parole da parte di persone che non hanno vinto niente e mi sembra anche velleitario. Abbiamo il progetto di crescere in modo sano e attraverso i nostri mezzi. Noi mettiamo i soldi nel calcio e non li prendiamo, siamo stati capaci di realizzare uno stadio mentre altri che hanno risorse ben più importanti delle nostre non hanno regalato alla città un’infrastruttura del genere".
Il paradosso della situazione è che De Laurentiis tratta il Frosinone in Italia come il Napoli rischia di essere trattato in Europa tra qualche anno, dove l’appel economico inferiore del suo club, potrebbe tenerlo fuori dal giro che conta.
(LINK)

Domani a San Siro i tifosi del Napoli potranno accedere senza limitazioni per assistere alla partita con il Milan, nonostante gli incidenti seguiti a Inter – Napoli dello scorso 26 dicembre, dove ha perso la vita il tifoso interista Belardinelli.
Ci domandiamo, retoricamente: a quante altre tifoserie sarebbe stata concessa la trasferta senza limitazioni dopo che, nello sviluppo dell’inchiesta, è stato accertato un regolamento di conti tra tifoserie e non un agguato a quella del Napoli come ipotizzato inizialmente?
(LINK)

Nell’ipocrisia del calcio italiano che, anziché cambiare rotta iniziando ad educare il popolo dei tifosi, continua a vivacchiare sfruttando l’antijuventinismo, rivolgiamo il solito appello: datevi una regolata! 

 

http://www.giulemani...lio.asp?id=5577

 



grazie a tutto il forum...

l'articolo è stato confezionato con i vostri interventi  :)

Sai che ti dico dato che ancora non si sono resi conto che più danno contro alla JUVE e più lei vince?

 

E sì bisognerebbe avere coraggio e chiedere a questi giornalisti se si sono accorti che prima del processo di calciopoli, quello che avrebbe dovuto secondo loro, mettere le cose a posto, poiché dovevano vincere tutte le squadre, che in realtà PRIMA DI CALCIOPOLI, nei dieci anni di presenza di MOGGI e GIRAUDO nessuna squadra a mai vinto più di due scudetti consecutivi e addirittura hanno vinto anche la lazietta e la rometta e sappiamo noi come nonostante la presenza secondo loro del capo cupola come sostiene la pseudo giustizia sportiva e anche le altre pseudo giustizie, mentre per IRONIA e il SARCASMO della sorte.. e qui rido perché ben gli sta, perché come dice il proverbio o il detto chi di spada ferisce, di spada perisce, o in questo caso chi di campionato ferisce, di campionato perisce, la JUVE senza MOGGI E GIRAUDO ha vinto addirittura SEI scudetti consecutivi e forse.. forse.. ma non lo dico perchè non si dice.. quindi perché continuano imperterriti ad andare contro la JUVE?

Ma loro non sono savi da poter andare indietro e accorgersi che la rovina del calcio italiano piaccia o non piaccia è stato il processo sportivo alla JUVE.. perché era solo quella che volevano punire, le altre erano solo specchietto per le allodole..

E purtroppo si sa chi ha voluto punire la JUVE.. i nostri proprietari.. gli elkanini.. il processo gestito da loro è una farsa.. infatti come sapete mi continuo ha chiedere.. perché inviare un avvocato difensore che invece di difendere la JUVE si comporta da pubblico ministero e dice al giudice che la società ha fatto quattro o cinque illeciti.. ma si può sapere quali?

E un altra cosa che fa orrore, che dopo la richiesta del giudice, gli suggerisce la pena.. e poi mi dite che non erano d'accordo el-kane e i giudici sportivi?

Erano pienamente d'accordo.. era già tutto programmato.. non c'è alcun dubbio su questo fatto ma ora smetto perché ora vado troppo in O.T., ciao


Messaggio modificato da tornadojuve, 28 gennaio 2019 - 21:31


#9 paola

paola

    Kapa

  • Amministratore
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 137375 messaggi
  • Sesso:Femmina

Inviato 29 gennaio 2019 - 09:13

La solita settimana pallonara italiana/1

 

faccina(1).png

 

di P. Cicconofri

 

Apriamo la settimana riprendendo alcune parole di Insigne di qualche giorno fa, quando gli viene chiesto il motivo del suo nervosismo a Milano: “se a San Siro contro l'Inter non fosse successo ciò che è successo a Koulibaly, non credo che io mi sarei fatto espellere” .
Si è parlato sin troppo di quell’episodio che alla fine si è trasformato nella scusa perfetta per chiunque.
Più verosimilmente il suo nervosismo potrebbe essere dovuto al fatto che sono tre mesi che non segna?
LINK

Non possono mancare le polemiche sull’uso del VAR e se proprio non si trova niente di plateale cui appellarsi dopo un risultato non proprio ottimale, c’è sempre la moviola a dare una pacca sulla spalla.
La Gazzetta dello sport definisce il rosso a Politano “troppo severo”. Le paroline di troppo rivolte all’arbitro che hanno portato all’espulsione sarebbero state “sei scarso”. Una specie di complimento?
Anche Ancelotti si giustifica “Mi è scappata una parolaccia, ma non era rivolta all'arbitro. Mi è scappato un ‘c***o', ma non so nemmeno se al giorno d'oggi può essere considerata una parolaccia". Una specie di complimento anche in questo caso?
E vogliamo parlare dell’espulsione di Ruiz? Il quotidiano rosa lo precisa anche titolo “rosso a Ruiz ingiusto” e “molto severa anche la decisione di allontanare Ancelotti per una protesta si troppo”.
LINK

E se il Var al momento della sua introduzione, doveva essere la panacea di tutti i mali, oggi viene fortemente contestato. L’ultimo in ordine di tempo è il presidente del Chievo, Campetelli che rispolvera un termine di farsopoliana memoria: il “sistema”. Queste le sue parole: “Il Var o va guardato sempre o comunque non va utilizzato solo nelle azioni che interessano loro. E’ tutta la conduzione e il modo di gestire il Var che non va bene. Lasciatemi parlare adesso, perché è l’ultima intervista che farò e poi non parlerò più. Come si può risolvere la cosa? Non si può risolvere, il Var ormai è all’interno del sistema".
Non hanno ancora capito che il problema è l’assenza di cultura sportiva? Potranno introdurre qualsiasi meccanismo, ma fin quando non si imparerà ad accettare il risultato di una partita senza accampare scuse, cercando alibi, alzando la voce contro chiunque, le cose non potranno migliorare.
LINK

Questa settimana si giocherà anche il turno di Coppa Italia e ancor prima di scendere in campo si fa polemica sugli arbitri designati. A sollevare dubbi è sempre l’ambiente napoletano.
L’accusa preventiva è per Giacomelli che dirigerà Milan-Napoli, su cui leggiamo: “Incredibile, Milan-Napoli all'arbitro Giacomelli! Sabato al VAR non ha segnalato il rigore su Insigne” . Ma non va bene nemmeno Doveri “Altro autogol dell'AIA, Doveri dopo l'abbaglio su Fabian non viene fermato ma premiato: sarà VAR ad Atalanta-Juve”.
E poteva mancare il Corriere dello Sport a fare da cassa di risonanza? Certamente no. Nell’edizione cartacea del 29 gennaio, nella prima pagina subito il titolone: “Giacomelli stai sereno”… “c’è l’arbitro contestato dai tifosi azzurri” (LINK). Prosegue all’interno con un altro articolo, giusto per calmare gli animi, nella cui introduzione si legge: “Una designazione che fa discutere” e “Rizzoli, Giacomelli e le questioni di opportunità” e “l’arbitro di Trieste era al Var nella sfida di sabato sera piena di polemiche”. (LINK)
Forse si sta esagerando? E questo contribuirebbe alla serenità dell’arbitro o si cerca di fare pressione affinché nel dubbio ci sia qualche ricompensa? Inoltre, quando mai, dopo una partita persa dal Napoli non ci sono state polemiche? 
LINK

Diventa virale nel mondo web il labiale di Lucas Leiva dopo l’assegnazione del rigore per la Juventus, risultato poi determinante per la vittoria bianconera. Il giocatore della Lazio, ripreso dalle telecamere, esclama: “E’ sempre così” .
Ma l’episodio è netto ed è rigore solare. Vogliamo continuare a correre dietro lo sfogo a caldo di un giocatore che vede sfumare il risultato proprio alla fine come giustificazione per gli ulteriori punti persi dalle inseguitrici ?
LINK

A non farci mancare un po’ di colore ci pensa Lotito. Il Presidente della Lazio è indagato per falso e truffa per 26.000,00 €, nel nuovo filone dell’inchiesta riguardante una serie di multe per ingressi non consentiti nella zona a traffico limitato successivamente fatte annullare .
LINK


La solita settimana pallonara italiana – 25.01.2019

 

 

http://www.giulemani...lio.asp?id=5580



#10 SHOVELHEAD

SHOVELHEAD

    HD

  • Redattori
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4017 messaggi
  • Sesso:Maschio
  • Interessi:Tanti: ora che sono in pensione, spero di aver tempo per tutti.

Inviato 29 gennaio 2019 - 09:47

Il VAR è stato adottato per limitare la Juventus, ma ora, gli stessi che l'hanno invocato, lo accusano di aiutare la Juventus. Pura schizofrenia.



#11 paola

paola

    Kapa

  • Amministratore
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 137375 messaggi
  • Sesso:Femmina

Inviato 13 febbraio 2019 - 15:03

La solita settimana pallonara/2

 

faccina1.png

 

Apriamo la rassegna della settimana parlando dei soliti affari interisti, ricordando che la scorsa estate si sono privati di Zaniolo (che ieri sera ha esordito in Champions League da titolare segnando una bella doppietta) cedendolo a titolo di contropartita (una delle …) per Nainggolan e di Cancelo in uno colpo. Possiamo anche aggiungere che oggi, attraverso uno scarno comunicato Twitter, l’Inter ha annunciato che Icardi non è più il capitano.
Quando torneranno a parlare di complotti di cupole e di arbitri corrotti, ricordiamogli che spesso la competenza è alla base dei successi. A buon intenditor… (LINK)

Il Napoli ha cambiato albergo per la trasferta di Firenze senza fortuna. La Juventus, in campionato, ha infatti recuperato i due punti persi nel turno precedente. Può ritentare il prossimo anno, magari sarà più fortunato. (LINK)
Intanto Hamsik, non convocato da Ancelotti, sta aspettando l’ok per volare in Cina. Imbarazzante trattamento per quello che il giocatore ha rappresentato per i partenopei. (LINK)
Registriamo la multa (14 mila euro) comminata dalla Figc a De Laurentiis per “affermazioni lesive alla reputazione del Signor Pier Silvio Mazzoleni”. Prima di Inter-Napoli aveva affermato: «Mi preoccupa, con noi è sempre stato cattivo ed anche non imparziale». Per qualcuno è anche normale, per altri e per molto meno, le multe arrivano più puntuali… C’è anche chi, come il Napolista, ha chiamato in causa Allegri quasi ad insinuare che…LINK

Poi succedono cose strane. Durante la telecronaca di Roma – Porto, Caressa afferma "La Roma è arrivata a 31 infortuni muscolari quest'anno, davvero troppi..." e Bergomi risponde: " Eh sì Fabio, ma la Juventus ha tanti infortuni in questo periodo". A quanto pare è una fissa quella della Juventus per qualcuno! (LINK)
Caressa protagonista anche di un simpatico siparietto con Pirlo qualche giorno prima. Dopo il pareggio della Juve con il Parma, nel Salotto di Sky il telecronista, rivolto a Pirlo chiede: “Quindi Andrea,secondo te, il Napoli potrebbe pensare, così, sognare…?” Ricevendo un secco “No”, ancor prima di terminare la frase. Sorrisetto ironico e Pirlo a precisare: “se pensi una cosa del genere significa che non sei intelligente” e subito Caressa: “Mi stai dando del cretino?”. Altro sorriso ironico. Credo non ci sia niente da aggiungere. (LINK)

Ricordate il “sarrismo” e le lodi al bel gioco di Sarri della scorsa stagione? Talmente pompato dalla stampa italiana che ha finito per far ancora più rumore il flop con il Chelsea. La stagione non è conclusa, ma il campionato sembra orami compromesso e i 6 gol incassati con il City fanno rumore. Sarri ha anche abbandonato il campo senza stringere la mano a Pep Guardiola, scatenando ancor più i commenti negativi. (LINK)
Ricordate Mancini dopo un Napoli –Inter di Coppa Italia? “Sarri mi ha detto frocio e finocchio, deve vergognarsi”( LINK); ricordate lo scorso anno quando sbottò contro una giornalista pronunciando queste parole?: "Sei donna, sei carina, non ti mando a f... per questi due motivi"? (LINK

Non parliamo del calciomercato, che con l’affare Sturaro ha rimesso in moto anche la macchina del fango antijuventina. Perché, se ad essere valutati 10 milioni sono dei perfetti sconosciuti ma sicure promesse, nessuno può osare mettere in dubbio niente, quando invece la stessa valutazione viene fatta per un ex juventino, che ha giocato 4 anni in una squadra che ha vinto 4 scudetti e 4 coppe Italia, che ha fatto 2 finali di CL ( in semifinale con il Real Madrid nel 2015 fu il migliore in campo), allora si scatenano tutti. Situazione tra il patetico ed il ridicolo.

 

http://www.giulemani...lio.asp?id=5594



#12 Francesco_D

Francesco_D

    Allievi

  • Utenti
  • StellettaStellettaStelletta
  • 422 messaggi
  • Sesso:Maschio

Inviato 13 febbraio 2019 - 16:09

Hai dimenticato che Sturaro ha giocato da protagonista l'ultima partita dell'Italia in una competizione internazionale: Italia - Germania, quarto di finale dell'Europeo 2016.



#13 paola

paola

    Kapa

  • Amministratore
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 137375 messaggi
  • Sesso:Femmina

Inviato 13 febbraio 2019 - 16:31

comunque c'è una costante ogni settimana: il Napoli si lamenta sempre della designazione arbitrale  rotfl:



#14 SHOVELHEAD

SHOVELHEAD

    HD

  • Redattori
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4017 messaggi
  • Sesso:Maschio
  • Interessi:Tanti: ora che sono in pensione, spero di aver tempo per tutti.

Inviato 14 febbraio 2019 - 08:11

Sottolineature di fatti disperanti, specie nel penultimo e ultimo paragrafo. Quanta malafede... Ma, a pensarci bene, queste dietrologie maleodoranti sono l'assicurazione sui nostri futuri successi. Sopportiamo con fiducioso ottimismo.



#15 paola

paola

    Kapa

  • Amministratore
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 137375 messaggi
  • Sesso:Femmina

Inviato 14 febbraio 2019 - 08:24

stesse situazioni sempre più esasperate 






0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi