Vai al contenuto

Benvenuti sul nostro Forum!

Accedi o Registrati per avere pieno accesso alla nostra community bianconera.

Foto

Calciopoli, Tavecchio Il Temerario, Di E. Loffredo

tavecchio agnelli ricorso al tar

  • Per cortesia connettiti per rispondere
26 risposte a questa discussione

#16 gustavo

gustavo

    Prima Squadra

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 28226 messaggi
  • Sesso:Maschio

Inviato 20 settembre 2015 - 05:50

Ruggero Palombo da buon gazzettaro in RCS, nel caso del 444 e 39

tifa e tira la volata a Carlo Tavecchio alla Figc e agli Effetti Collaterali .

 

E non può essere che cosi : visto cosa è rimasto dopo 10 anni dalla Farsa

(le 150 pagine delle motivazioni della Cassazione si rispettano, tengono in considerazione e rimangono nella storia 

ma nessuno può vietare ad altri di leggerle su un water, considerarle barzellette fotocopiate e sbellicarsi dal ridere)

aspetto ancora che da quelle parti (RCS) facciano un'inchiesta servizio etico sulle persone rovinate e gaudenti 2006 .

 

La frase " L'etica non va in prescrizione " : detta dal presidente FIGC Giancarlo Abete in merito a Calciopoli 2 ( :D mai processata)

dopo aver letto la relazione di Stefano Palazzi del 1 luglio 2011 , basta e avanza (come è bastata al giudice Oscar Magi) 

a due azzeccagarbugli laureatesi a pedate nel culo a rintuzzare e mettere in un angolo le pretese degli avvocati della FIGC .

 

Avanti con il 444 e il 39 .

E' la Giustizia Figc e la Giustizia Ordinaria (lo sanno asd: dov'è l'etica)che hanno combinato la : " Disparità di trattamento " .

 

Ci manca che la Juve, dopo quanto ha pagato, metta anche una pezza anche a questa pagliacciata distruttiva fatta da Altri .



#17 gustavo

gustavo

    Prima Squadra

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 28226 messaggi
  • Sesso:Maschio

Inviato 20 settembre 2015 - 18:40

Fulvio Bianchi ieri :

 

" Al club bianconero, comunque, rotfl: resta l'impressione ...

.... che ci sia stata disparità di trattamento ... "



#18 ziopalm

ziopalm

    Prima Squadra

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7401 messaggi
  • Sesso:Maschio
  • Luogo:praia a mare
  • Interessi:alfa romeo

Inviato 20 settembre 2015 - 21:15

si ma giusto un'impressione....



#19 gustavo

gustavo

    Prima Squadra

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 28226 messaggi
  • Sesso:Maschio

Inviato 21 settembre 2015 - 20:03

14 agosto 2015

 

Tar del Lazio :

 

https://www.giustizi...XVEQHN2YL2FMM=

 

Non sò se il link sopra risponde .

Comunque è' una sentenza (motivazione) dove il Tar del Lazio ribadisce che :

una società và multata o sanzionata con un importo non superiore al 10% del fatturato .

 

La Juventus nel 2004-2005 aveva fatturato asd: 4 miliardi e 440 milioni di euro ?



:D " Dur per durà " .



#20 BiancoeNero

BiancoeNero

    Rancoroso

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 36373 messaggi
  • Sesso:Maschio
  • Interessi:Juventus

Inviato 21 settembre 2015 - 22:42

Pensavo che forse palazzo di vetro volesse suggerire a tavecchio una soluzione definitiva del tipo: la Juve dà il passo alla prescrittese per quest'anno sullo scudetto e loro ci ridanno quello NOSTRO!! boh: rotfl:

#21 gustavo

gustavo

    Prima Squadra

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 28226 messaggi
  • Sesso:Maschio

Inviato 22 settembre 2015 - 05:01

Il 16 settembre 2006

il Capo dell'ufficio indagini della Figc

Francesco Saverio Borrelli relaziona i Senatori Italiani su Calciopoli .

 

Finita l'audizione di FSB prende la parola

il senatore Roberto Manzione (Ulivo) (avvocato di Salerno) :

 

" Dottor Borrelli, lei ha svolto una relazione realmente esaustiva ...

...... devo veramente compiacermi del fatto che lei non ha omesso nessuno degli elementi di perplessità

che rispetto a quanto è successo, in qualche modo veniva evidenziato, per fortuna, la piega che oramai le vicende hanno preso

- mi riferisco alla rinuncia di quasi tutti i soggetti al ricorso alla giustizia amministrativa ... .

Ribadisco per fortuna, come ho detto in premessa tutto questo non ha dato la stura ad una serie di ricorsi in via amministrativa

altrimenti sarei stato curioso di conoscere come il giudice amministrativo avrebbe valutato una serie di violazioni

che obiettivamente esistono e una serie di forzature che obiettivamente sono state consumate .... "

 

E' chiaro che dopo le volpate liberatorie (rinuncia al TAR) di Cobolli-Montezemolo

le parole del senatore (avvocato) Manzione hanno consigliato gli inquirenti (tutti)

di cercare disperatamente nuovi illeciti da processare che nel 2006 non cerano .

 

Adesso nel 2015, dopo una decina di processi, contro la Juve, del 2006 è rimasto niente di niente .

Ci sono le presunte SIM-SVIZZERE che l'hanno fatta da padrone, che nel 2006 non erano manco state prese in considerazione .

Ci sono chiari illeciti di altri che nascosti furbescamente nel 2006, non sono mai stati processati e magari anche condannati .

 

Allora avanti con il :D 444 e il 39 : Farsopoli è stata una porcata madornale .



#22 gustavo

gustavo

    Prima Squadra

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 28226 messaggi
  • Sesso:Maschio

Inviato 22 settembre 2015 - 05:11

Hanno avuto il coraggio di tirar dentro Lillo Foti in seconda battuta perchè diceva parolacce

hanno tirato dentro le Sim Svizzere mute in terza battuta perchè non avevano in mano niente :

rotfl: ma quante volte hanno scartato, dimenticato, scansato di proposito gli illeciti puri di qual'cun altro ?



Ci sentiamo più tardi : vado a mungere le pecore .



#23 Milena

Milena

    Prima Squadra

  • Special Fantacalcio
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 64038 messaggi
  • Sesso:Femmina
  • Luogo:Potenza

Inviato 22 settembre 2015 - 09:02

GLI SPIFFERI DEL BOLLETTINO DI CRESCENZAGO

 

Sabato Ruggiero Palombo, nella sua rubrica settimanale sul roseo Bollettino di Crescenzago, non poteva certamente lasciarsi sfuggire un’occasione tanto ghiotta come il mancato incontro tra Andrea Agnelli e Carlo Tavecchio, o “rendez vous”, come lo definisce il sempre ben informato Palombo, che si sarebbe dovuto tenere a margine della riunione UEFA tenutasi a Malta la scorsa settimana. L’incontro tra Andrea Agnelli e Carlo Tavecchio sarebbe dovuto servire, assieme ai precedenti incontri “informali”, per definire una soluzione, “negoziale”  o “amichevole”, del contenzioso sempre aperto tra la Juventus e la FIGC attinente alle vicende di Calciopoli.

Ma vediamo cosa scrive il Ruggiero Palombo:

E’ mancato il rendez vous a Malta, sul campo neutro dell’UEFA, tra il presidente della Federcalcio e quello della Juventus Andrea Agnelli, che è arrivato quando l’altro era appena partito. Poiché il tempo dei colloqui informali sta scadendo, saranno gli avvocati Medugno e Gallavotti a portare avanti la questione con i legali della Juventus. Sul tavolo, il celebre ricorso e le 150 pagine della Cassazione su Calciopoli. Il caso, con le buone o con le meno buone, va chiuso e questa è l’unica serena convinzione che ha in testa Tavecchio

Ancora una volta sembra che “le penne della rosea” vogliano anticpare quelli che saranno i passi futuri del  Grande Imbroglio. Ma andiamo con ordine.

Palombo non spiega la ragione per il quale è saltato il “rendez vous” Maltese, io posso presupporre che a causare il “disguido” siano le agende, fitte, dei due, tanto più che non è dato sapere se ci fosse un appuntamento concordato, se Andrea Agnelli abbia o meno informato Tavecchio del suo ritardo o Tavecchio abbia informato Agnelli che doveva lasciare l’isola in anticipo. Come si vede Palombo lascia libero il campo ad ogni possibile illazione; a pensare male, si può credere che Palombo  voglia insinuare che Agnelli sia arrivato “quando l’altro era appena partito” di proposito, ma non credo che Palombo volesse insinuare uno “sgarbo” di Andrea Agnelli nei confronti del presidente federale Carlo Tavecchio, questo è solo un cattivo pensiero di un sodale di Luciano Moggi e si sa che per i “giustizialisti” noi siamo sempre e comunque dei malpensanti.

Andando avanti nella lettura del pezzo di Ruggiero Palombo pare che ormai “il tempo dei colloqui informali sta scadendo”, ed in particolare sta scadendo perché la FIGC ha fretta di chiudere e pertanto l’unica soluzione praticabile è rimasta quella degli avvocati. Che su questo punto Palombo e la rosea abbiano informazioni di prima mano non ne dubito affatto, infatti ormai siamo abituati a leggere, in anticipo, sulla Gazzetta quelle che sono le decisioni delle istituzioni calcistiche.

L’articolo scritto da Ruggiero Palombo sabato, ancora una volta, suona come un monito minaccioso, un messaggio che la Federcalcio affida agli “amici di Crescenzago” per ridurre a più miti consigli la Juventus. Palombo insinua senza dire, dimostra certezze che dovrebbero essere oggetto di comunicati Federali, ancora una volta la rosea si presta a fare da portavoce del “progetto Grande Imbroglio”.

Questi messaggi trasversali, questa fretta di Tavecchio, la coincidenza temporale della pubblicazione delle motivazioni della Cassazione non sono casuali; Palombo ed i suoi colleghi della rosea, così come la Federcalcio, omettono e fanno finta di dimenticare le sentenza del Tirbunale di Milano nel processo Gianfelice Facchetti vs. Luciano Moggi, anche quella sentenza fa giurisprudenza.

Personalmente spero vivamente che la Juventus non faccia un passo indietro da quelle che sono le decisioni prese a suo tempo, ossia ricorso al TAR del Lazio e revisione del processo sportivo in base all’art. 39. Dopo quello che abbiamo visto in questi nove anni, sinceramente, ho esaurito tutta la fiducia sia  nella giustizia sportiva che in quella ordinaria. La fiducia si è esaurita totalmente leggendo le motivazioni della Cassazione, le famose 150 pagine; quello che hanno scritto gli ermellini mi ha fatto tornare indietro nel tempo alla Primavera/Estate del 2006: la sentenza della Cassazione sembra tratta direttamente dai titoli della Gazzetta dell’epoca. Anche se non si può avere fiducia in questa giustizia, da operetta, se la Juventus dovesse recedere dall’andare avanti, recedere nel chiedere che sia fatta Giustizia sarebbe certificare un atto di Ingiustizia. Recedere sarebbe buttare al vento nove anni durante i quali, con mille difficoltà e grazie al lavoro accurato del team difensivo di Luciano Moggi, si è riusciti a portare alla luce quello che gli inquirenti, i PM e gli ermellini hanno voluto ignorare di proposito.

La Juventus ha un dovere morale verso i suoi tifosi e verso chi dal 2006 sta lavorando e lottando per difendere la reputazione della Società. Chi dal 2006 ad oggi porta avanti questa battaglia con dedizione e passione non lo fa con lo spirito del tifoso tout court ma con lo spirito di chi vuole che si arrivi ad una uniformità di giudizio, si sbaglia chi crede che la filosofia che ci muove sia quella del “così fan tutti”, chi ha sbagliato deve pagare e dal momento che dopo nove anni nessuno ha portato uno straccio di prova delle responsabilità della Juventus, di Moggi e Giraudo, mentre ci sono prove a iosa delle responsabilità di altri: e’ giusto che di fronte a prove ed evidenze chi ha sbagliato paghi e non continui a farla franca.

Questi nove anni ci hanno insegnato che non bisogna abbassare le guardia, ci hanno insegnato che chi ci ha pugnalato alle spalle è ancora pronto a farlo, ci hanno insegnato che la battaglia per la giustizia e la verità non cade mai in prescrizione.

Massimo Sottosanti

Dal profilo fb di Luciano Moggi



#24 ziopalm

ziopalm

    Prima Squadra

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7401 messaggi
  • Sesso:Maschio
  • Luogo:praia a mare
  • Interessi:alfa romeo

Inviato 22 settembre 2015 - 12:39

non so se sia il posto giusto per scriverlo ma riferendomi al "non risultano collegamenti tra mediaset e il milan" mi è venuta in mente una puntata del 1994 di "pressing" condotto da vianello con la elia... ad un certo punto la elia chiede a vianello per chi voterà e vianello risponde "per il presidente" la risposta sorpresas(?) della elia fu "berlusconi?"...

altra trasmissione mediaset (allora fininvest) mike bongiorno esorta i suoi telespettatori a votare berlusconi perchè "lo conoscono personalmente, è una brava persona"...

all'epoca berlusconi era già presidente del milan



#25 gustavo

gustavo

    Prima Squadra

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 28226 messaggi
  • Sesso:Maschio

Inviato 12 febbraio 2016 - 11:17

Dedicata a Beppe & Andrea e al : " Sentenze inique : usati due pesi e due misure " .

 

Paese che vai legge che trovi :

 

http://www.cdt.ch/ti...un-risarcimento

 

E gli :D  SVIZZERI sopra non hanno scoperto che ad inquinare erano anche altri .

 

Milly metti in chiaro : grazie .



#26 Milena

Milena

    Prima Squadra

  • Special Fantacalcio
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 64038 messaggi
  • Sesso:Femmina
  • Luogo:Potenza

Inviato 12 febbraio 2016 - 12:31

Dedicata a Beppe & Andrea e al : " Sentenze inique : usati due pesi e due misure " .

 

Paese che vai legge che trovi :

 

http://www.cdt.ch/ti...un-risarcimento

 

E gli :D  SVIZZERI sopra non hanno scoperto che ad inquinare erano anche altri .

 

Milly metti in chiaro : grazie .

Pozzo Polenta, gli ex indagati ora vogliono un risarcimento Inquinamento a Morbio, dopo la prescrizione una fattura di decine di migliaia di franchi

 

a_4c54f15ca0f550e49e2f5ae2e0d9f7bd.jpg

 

MORBIO INFERIORE - Non bastassero il danno di immagine causato dalla Procura ticinese, che in sette anni ha fatto passare l'incarto dalle mani di cinque magistrati senza riuscire a districare la matassa, e i costi generati da un'inchiesta nella quale sono stati prodotti più di 900 atti istruttori, ora lo Stato si trova nella non invidiabile posizione di dover risarcire quelli che, prima dell'intervento della prescrizione, erano gli unici indagati per l'inquinamento da benzina del pozzo Polenta di Morbio Inferiore. Alla fine di gennaio, infatti, alla scadenza del termine per la presentazione di nuove istanze probatorie, i vertici della ditta Centonze hanno recapitato alla titolare del fascicolo, la procuratrice pubblica Francesca Lanz, una richiesta di indennizzo. Fattura del valore di svariate decine di migliaia di franchi che comprende, come da articolo 429 del Codice di diritto processuale penale svizzero, «un'indennità per le spese sostenute ai fini di un adeguato esercizio dei diritti procedurali», «un'indennità per il danno economico risultante dalla partecipazione necessaria al procedimento penale» e «una riparazione del torto morale». Gli ex indiziati hanno, tra le altre cose, dovuto sostenere spese non indifferenti per corroborare con una voluminosa documentazione la loro difesa. Di questo e del danno, non solo di immagine, patito, presentano il conto.



#27 BiancoeNero

BiancoeNero

    Rancoroso

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 36373 messaggi
  • Sesso:Maschio
  • Interessi:Juventus

Inviato 24 febbraio 2016 - 16:42

È la seconda volta che l'italia viene punita dalla CEDU (strasburgo) ora non c'è due senza tre!! rotfl:





Anche taggato con tavecchio, agnelli, ricorso al tar

0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi