Vai al contenuto

Benvenuti sul nostro Forum!

Accedi o Registrati per avere pieno accesso alla nostra community bianconera.

Foto
- - - - -

Piazza La Riga! Di E. Loffredo

galliani juventus milan tevez fuorigioco

  • Per cortesia connettiti per rispondere
17 risposte a questa discussione

Sondaggio: Piazzate la riga! (24 utente(i) votanti)

Secondo voi il Geometra sta meglio con:

  1. la riga a sinistra (8 voti [33.33%])

    Percentuale di voti: 33.33%

  2. la riga al centro (12 voti [50.00%])

    Percentuale di voti: 50.00%

  3. la riga a destra (4 voti [16.67%])

    Percentuale di voti: 16.67%

Voto I Visitatori non possono votare

#16 paola

paola

    Kapa

  • Amministratore
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 128287 messaggi
  • Sesso:Femmina

Inviato 13 febbraio 2015 - 14:55

Attenti a non sottovalutare il Geometra

 

galliani(11).jpg

 

di F. Filippin

 

A quasi otto giorni dalla ridicola polemica sulla presunta manipolazione dei replay e delle immagini da parte della Juventus e dall'ancora più ridicolo tweet milanista sulla convergenza delle linee, qualche riflessione sorge spontanea. La figuraccia che ne è seguita era inevitabile ed ha esposto Galliani (e, quindi, tutto, il Milan) ad un bombardamento fatto di (doverose) prese in giro, fotomontaggi e battute come non se ne vedevano da anni. Non sappiamo chi sia stato l'effettivo autore del tweet, ma anche in una diarchia come quella in atto in casa rossonera è difficile pensare che il tutto non sia stato espressamente approvato dall'AD in persona. Ovviamente immaginiamo che l'altra sponda della dirigenza milanista abbia gioito della improvvida uscita, che potrebbe aver accelerato quella che sembra l'ormai inevitabile successione alla guida anche tecnica della società.

Ma ci chiediamo: è stata solo una gaffe di un dirigente ormai al canto del cigno? Per qualcuno Galliani si sarebbe immolato (con enorme spirito di sacrificio, quindi) per difendere la squadra (o quello che ne rimane) dagli inevitabili strali di stampa e tifosi dopo l'ennesima pessima figura in campo (come si possa dire che il Milan sia uscito bene dalla partita non so proprio). Se così fosse l'obiettivo è stato raggiunto a metà.

I tifosi milanisti (a differenza di quelli dell'altra sponda dei navigli che preferiscono vivere in un mondo tutto loro, in cui Recoba e Gresko sono fuoriclasse che non hanno vinto solo per colpa dei magheggi di Moggi...) sanno cosa sono i campioni e le vittorie sul campo, ed è difficile che chi ha avuto Maldini e Kakà in squadra possa credere che il Milan navighi nella colonna di destra perché Paletta e Honda vengono danneggiati da replay trasmessi in ritardo...

E se ci fosse dell'altro? La goffa polemica sull'uso delle immagini Tv da uno che vive (direttamente o indirettamente) dentro la Tv da anni suona strana e non può essere stata causale, ma sembra solo la scusa per sollevare un problema (?) che nessuno si era mai posto prima. Nella prossima assemblea di Lega (dove si sa che conta molto più il Milan della Juve), infatti, sarà in discussione la modifica della gestione della produzione e della regia delle partite, a suo tempo decisa dalla stessa Lega (non certo dalla Juve), sostituendo la soluzione attuale mista con l'affidamento esclusivamente a soggetti “indipendenti”, gestiti dalla Lega.

Va da sé che di “indipendente” in Italia non esiste nulla e, che, quindi, il tutto si sta risolvendo in una nuova battaglia per il controllo delle Tv, dei soldi che ci girano intorno e del potere che inevitabilmente ne deriva. E' di questi giorni, poi, la notizia dell'acquisto della Infront, advisor per i diritti Tv, che detiene nelle proprie mani l'intera sorte della gestione del calcio televisivo della Serie A, da parte di un gruppo cinese. Qualcosa si muove, insomma, sopra le nostre teste e dietro le nostre spalle.

Attenzione a non considerare Galliani solo un vecchio dirigente in disarmo che neppure si ricorda le regole elementari della prospettiva. Il nemico non va mai sottovalutato, anche quando pare in ginocchio.

 

http://www.giulemani...lio.asp?id=4085



#17 gildo75

gildo75

    Prima Squadra

  • Coordinatore
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 28112 messaggi
  • Sesso:Maschio

Inviato 13 febbraio 2015 - 23:51

Confronto Agnelli-Galliani

Sei giorni dopo la bufera-Tevez, si sono visti in Lega ne hanno preso un caffè insieme (racconto di Preziosi)

 

Il gol di Tevez, il fuorigioco sì e no, le immagini tivu "manipolate", i comunicati (anche feroci): da una parte Galliani e il Milan, dall'altra la Juventus dopo la sfida del 7 febbraio, finita 3-1 per la Juve e dopo la quale era successo di tutto e di più.
Ebbene, oggi in Lega -si diceva così- si sarebbe consumato il "confronto" Galliani-Agnelli. Con quali esiti, era da indovinare e da scoprire. Ma un po' la bufera Lotito, che ha preso il monopolio mediatico; un po' la tensione che dopo sette giorni si è ovviamente annacquata; un po' la goal-technology che era da votare ed è stata votata (il sì, ovvio). Ebbene, il confronto Galliani-Agnelli c'è stato, ed è stato un cordialissimo caffè preso insieme.
Così racconta Enrico Preziosi, presidente del Genoa. Racconta con una battuta il primo faccia faccia, avvenuto oggi nell'assemblea di Lega Serie A, tra l'ad del Milan Adriano Galliani e il presidente della Juventus Andrea Agnelli : "Hanno bevuto un caffè - ha detto sorridendo -, non hanno mai litigato".

 

http://www.sportmedi...-galliani.shtml



#18 gustavo

gustavo

    Prima Squadra

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 24177 messaggi
  • Sesso:Maschio

Inviato 14 febbraio 2015 - 06:57

" Andavo in lega quando i presidenti facevano le putane

adesso che le putane fanno i presidenti : mi sono adeguato " .

 

P.S. - se è troppo pesante .. :D .. cancellatela .







Anche taggato con galliani, juventus milan, tevez, fuorigioco

0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi